PALIO DELLE BOTTI MANCIANO

I vincitori del Palio 2019

PALIO DELLE BOTTI MANCIANO

I vincitori del Palio 2019

Il Palio delle Botti di Manciano

Il Palio è folclore e durante il mese di Agosto Manciano si colora con le bandiere e gli addobbi dei sei Rioni.

Il Palio è una sana competizione che unisce tutti nella tensione della gara, nel tifo per i propri spingitori, nella gioia e nella sofferenza per i risultati ottenuti.

Il Palio è una divisione del paese che crea appartenenza e che unisce tutti nella gioia di vivere una bellissima festa che piace a tutti, grandi e piccini, che si vestono dei colori del proprio Rione durante il corteo della domenica.

Il Palio è una bella festa popolare.

Insomma il Palio ci garba proprio!!!

Storia

Informazioni e curiosità sul Palio delle Botti di Manciano…

I rioni

I 6 rioni del borgo di Manciano : Borgo, Cassero, Fonti, Imposto, Monumento, Mulinello…

Le botti dipinte

Ogni anno 6 botti dipinte dagli artisti mancianesi…

I Galleria fotografica

Le immagini del Palio delle Botti di Manciano…

Segui la botte

Alcune delle botti dipinte dagli artisti mancianesi per il Palio delle Botti, sono esposte nei ristoranti, nei negozi e nei locali del paese.

Seguite la mappa e giocate ad una piccola “Caccia al Tesoro”, in premio scoprirete, di botte in botte, i vincitori, le curiosità e le botti più belle, perdendovi tra le vie ed i vicoletti del paese!

Cosa aspettate? Correte a cercarle!

Palio delle Botti 27-28-29 Agosto 2021

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Manciano

Manciano, uno dei borghi più belli della Maremma Toscana, soprannominato “La Spia della Maremma”, per il panorama a 360° che si può ammirare dalla terrazza panoramica del Cassero, un paesaggio che spazia dal mare fino agli appennini, attraversando le rigogliose campagne, i boschi, gli antichi borghi e le meravigliose isole dell’Arcipelago Toscano.

Perdetevi per le vie del borgo ammirando i suoi edifici storici, la Chiesa di San Leonardo, la Torre dell’Orologio, la Cinta Muraria, la Fontana di Piazza Garibaldi…